LUNDE TOUR – Norvegia in bicicletta, adotta una pulcinella di mare

Attraverso la vendita della maglietta LUNDE TOUR 2017 si contribuisce all'adozione di una/più pulcinella di mare.
Attraverso la vendita della maglietta LUNDE TOUR 2017 si contribuisce all'adozione di una/più pulcinella di mare.

Lunde significa  pulcinella di mare in norvegese.  Lunde Tour è un viaggio in bicicletta che percorrerà tra il 27 Luglio e 15 Agosto 2017 la Norvegia nella sua essenza di isolamento e natura, emblema di un viaggio sostenibile. Il tour è dedicato alla pulcinella di mare ed ha l’obiettivo di testimoniare attraverso le due ruote l’attualità dei cambiamenti climatici, che scavano a scapito dell’avifauna mondiale.

La pulcinella di mare è tra i volatili più conosciuti dal turismo ornitologico e non. Empatico, simpatico. La traduzione inglese sembra quasi una consonanza di questi aggettivi, puffin è il suo nome. Fratercula arctica il nome completo all’anagrafe latina da cui deduciamo all’istante che è l’artico il suo freddo mondo. Vive in estate nell’Oceano Atlantico Settentrionale, anche a lei piace il freddo durante i (nostri) mesi caldi. In questi mesi la sua colorazione assume caratteri più vivaci; i maschietti hanno l’obbligo biologico di trovarsi una compagna ed accoppiarsi. Devono quindi farsi belli. In inverno la bellezza non serve ed i colori diventano smorti.

Si stima che la popolazione europea di questi uccelli si attesti tra le 4700-5800 coppie, che equivalgono a circa 9550-11600 uccelli maturi (BirdLife International 2015). In un periodo equivalente a tre generazioni, circa 65 anni (tra l’anno 2000 e 2065) si prevede una decrescita del 50-75% della popolazione di pulcinelle di mare. In Europa vivono il 90% delle pulcinelle, quindi il dato è particolarmente preoccupante.

Quali sono le cause di questo declino?  Predazione da parte di specie invasive, inquinamento, scarsità di cibo causata delle attività di pesca e mortalità degli adulti in reti da pesca sono alcuni dei fattori da considerare.

E I CAMBIAMENTI CLIMATICI?

Questa specie è molto suscettibile ai cambiamenti climatici, come la temperatura dell’acqua e distribuzione e quantità di prede. Senza prede non può sussistere una riproduzione di successo per le pulcinelle di mare. I cambiamenti riguardanti la disponibilità di pesce indotti dai cambiamenti climatici sono uno dei fattori chiave del declino di questi simpatici uccelli.

BirdLife International e Audubon Society hanno redatto un report intitolato “The messengers”: gli uccelli sono messaggeri che indicano la modalità con la quale i cambiamenti climatici minacciano specie, habitat dell’intero globo terrestre.

pysja_tour1

Il report è suddiviso in tre parti distinte e caratterizzate da casi di studio specifici, con esempi documentati di come il clima stia influenzando/influenzerà l’avifauna e delle potenziali soluzioni al problema in atto per la natura e le persone.

Il cambiamento climatico non è solo una preoccupazione per il futuro, ma già distrugge la vita sul nostro pianeta. Gli uccelli ci comunicano in modo chiaro che il pericolo è tremendamente attuale.
Recenti ricerche hanno documentato l’impatto di questi cambiamenti, tra i quali spicca una distribuzione che cerca di sfuggire all’innalzamento della temperatura, iterazioni anomale tra prede e predatori, disarmonia nei tempi di migrazione, l’allevamento dei piccoli e l’approvigionamento alimentare.

Il report rende evidente da tutto il mondo che i cambiamenti climatici stanno causando impatti negativi sulle popolazioni di molte specie. Dagli studi risulta che il numero di specie per le quali si teme il peggio è più del doppio di quelle che possono invece trarre benefici. Tuttavia, dal report emerge come la natura possa fornire soluzioni positive sia per la biodiversità che per l’uomo. Stuart Butchart, capo del settore Scienza a BirdLife International.

COSA PUOI FARE?

Se acquisti una t-shirt  con la grafica ufficiale® del viaggio contribuirai ad adottare a distanza una pulcinella di mare. Con l’adozione riceveremo – come gruppo partecipante –  una biografia di una pulcinella che include le sue attività più recenti e un certificato di adozione.

Con l’acquisto di una maglietta donerai 5€ al progetto di adozione a distanza. Costo di una maglietta €20 (+spese di spedizione* se la destinazione è differente da Piacenza e Parma + Milano e Brianza). Termine ultimo 30 giugno 2017. Consegna in luglio 2017. Per info inviare una mail a: iametforthebirds.it.

colori taglia

Promotrice del progetto la National Audubon Society, un punto di riferimento per tutti gli appassionati di ornitologia in America e in tutto il mondo. Il suo scopo è proteggere gli uccelli attraverso le armi scientifiche con una serie di progetti dedicati, l’educazione e progetti di conservazione ad ampio spettro.

Per info sul progetto pulcinelle: projectpuffin.audubon.org

Per info su National Audubon Society: audubon.org

*per evitare le spese di spedizione, per coerenza nei confronti del progetto,  potete offrirmi una cena e avrete a domicilio la vostra t-shirt. (N.B. Non si tratta di un autoinvito).

CURIOSITà

Il record di quantità di pesce trasportato col becco è detenuto proprio da una pulcinella norvegese: è riuscita a trasportare ben 80 piccoli Capelani, pesci simili alle aringhe.

Il becco delle pulcinelle è altamente adattato per mantenere una presa "a velcro" sui pesci catturati sott'acqua.
Il becco delle pulcinelle è altamente adattato a mantenere una presa “a velcro” sui pesci catturati sott’acqua.
More from pasquale quitadamo

PYSJA TOUR – Scozia in bicicletta

Prima tappa del Pysja Tour, viaggio sostenibile dedicato alla conservazione delle pulcinelle...
Read More

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *